Joomla Vorlagen by User Reviews FatCow

LINEE GUIDA ERC PER LA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE DURANTE PANDEMIA COVID – 19

Categoria: Notizie
Pubblicato: Sabato, 16 Maggio 2020
Scritto da Super User

A cura di SANDRO GANZINO

Istruttore e Direttore dei corsi  BLSD – PBLSD – PTC – ILS - ALS- PTC AVANZATO – EPALS 118 Cosenza

BASIC E ADVANCED LIFE SUPPORT PEDIATRICI (PBLSD - EPALS)

I bambini sono suscettibili alla malattia da coronavirus (COVID-19) ma spesso sembrano presentare solo manifestazioni lievi. I bambini molto piccoli e quelli affetti da comorbidità possono essere più esposti alle forme severe di malattia. Nella più ampia casistica pediatrica al momento pubblicata (CDC-Cinese 01/16 – 02/08; n=2143), iI 5,2% dei casi ha presentato malattia severa (caratterizzata da “dispnea, cianosi centrale e saturazione di ossigeno inferiore al 92%”), mentre lo 0,6% ha avuto malattia critica. Tuttavia, molti altri patogeni e/o eziologie sottostanti possono causare insufficienza respiratoria nei bambini e pertanto può essere difficile ottenere una diagnosi chiara.

LINEE GUIDA ERC PER LA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE DURANTE PANDEMIA COVID – 19

Categoria: Notizie
Pubblicato: Venerdì, 15 Maggio 2020
Scritto da Super User

A cura di SANDRO GANZINO

Istruttore e Direttore dei corsi  BLSD – PBLSD – PTC – ILS - ALS- PTC AVANZATO – EPALS 118 Cosenza

PREMESSA

ALLA TRADUZIONE ITALIANA DELLE LINEE GUIDA COVID – 19 ERC

Il presente aggiornamento delle linee guida si è reso necessario per adeguare le procedure di rianimazione cardiopolmonare alle esigenze imposte dall’attuale pandemia di Covid-19. Le principali modifiche proposte riguardano la necessità di ridurre il rischio di esposizione al virus per gli operatori dell’emergenza, il loro conseguente contagio e la diffusione ulteriore della malattia e costituiscono un’estensione del principio generale di sicurezza già presente in tutti i protocolli di gestione delle emergenze.

DAL 118 DI COSENZA NESSUNA INEFFICIENZA SUI TAMPONI. FACCIAMO CHIAREZZA SU PROTOCOLLI E RESPONSABILITA’.

Categoria: Notizie
Pubblicato: Martedì, 12 Maggio 2020
Scritto da Super User

La denuncia di queste ore di un deputato con la diffusione di un audio su tamponi non utilizzati sta provocando schizzi di fango immeritati al 118 di Cosenza che ingenerano confusione nell’opinione pubblica e su cui e meglio far chiarezza come ha fatto subito il direttore della Centrale operativa del 118, il dottor Riccardo Borselli, che appena appresa la notizia dai media ha subito redatto e inviato una relazione conoscitiva al dottor Giuseppe Zuccatelli commissario dell’Asp di Cosenza che governa il Dipartimento di prevenzione.

Attivazione Servizi, consulenza a distanza e “UE DI Emergenza Psicosociale"

Categoria: Notizie
Pubblicato: Lunedì, 27 Aprile 2020
Scritto da Super User

La pandemia Coronavirus (COVlD-l9) in pochi giorni ha modificato completamente la nostra vita, obbligandoci a confrontarci con situazioni difficili e con un pervasivo timore di dovere
affrontare un pericolo nuovo e non prevedibile.

Test sierologici (test-rapido) a tutto il personale del 118

Categoria: Notizie
Pubblicato: Sabato, 18 Aprile 2020
Scritto da Super User

L’ASP di Cosenza ha dato mandato al responsabile del 118 Dr. Riccardo Borselli di avviare uno screening  tra il personale 118 più esposto al rischio contagio da coronavirus attraverso l’utilizzo dei test sierologici (test-rapido).

Dr. Riccardo Borselli Direttore UOC 118 Cosenza: “Per sconfiggere il nemico invisibile serve collaborazione di tutti”

Categoria: Notizie
Pubblicato: Domenica, 12 Aprile 2020
Scritto da Super User

Premesso che il 118 di Cosenza, dalla sua istituzione nel 1997 e per  gli anni a seguire, ha sempre operato  con precise strategie protocolli e PDTAvalidati e condivisi con gli specialisti di settore. Considerata la presenza capillare del 118

sul territorio provinciale si è scelto di impiegare tutte le postazioni 118 (in turno e reperibile) senza distinzione di intervento su pazienti COVID e non COVID, per sfruttare al meglio l’esperienza maturata nelle maxiemergenze in questi anni di vita del Servizio.

Allarme coronavirus comunicato Centrale operativa 118 Cosenza

Categoria: Notizie
Pubblicato: Sabato, 22 Febbraio 2020
Scritto da Super User

118 di Cosenza : misure per fronteggiare casi sospetti di coronavirus

Il 118 in prima linea in un’emergenza epocale senza precedenti

Categoria: Notizie
Pubblicato: Sabato, 14 Marzo 2020
Scritto da Super User

 

Henry Dunant, imprenditore svizzero nel 1859, che per caso si trovò ad assistere alla battaglia di Solferino in Italia  tra francesi e piemontesi da un lato e austriaci dall’altro, constatando la carneficine dei soldati non assistiti e la totale inadeguatezza della struttura sanitaria dell'esercito non esitò a chiedere al segretario dell'imperatore Napoleone III di autorizzare la liberazione dei medici austriaci prigionieri, affinché potessero dare il loro contributo per la cura di tutti i feriti. Decisione che venne in effetti presa facendo nascere la moderna Croce Rossa che è agli albori di ogni soccorso sanitario compreso il nostro. 

ALLARME ORGANICO 118 CALABRIA: IL PRESIDENTE SIS 118 BALZANELLI SCRIVE AL COMMISSARIO COTTICELLI

Categoria: Notizie
Pubblicato: Martedì, 28 Gennaio 2020
Scritto da Super User

Il 18 novembre 2019 rappresentai alla Sua autorevole attenzione la grave situazione di disagio del Sistema di Emergenza Territoriale 118 (SET 118) della Regione Calabria.

Pervengono, di continuo, alla attenzione dello scrivente, da parte degli operatori tutti, numerose segnalazioni in merito al rischio di abbandono in massa dal servizio di Emergenza Territoriale 118 da parte del personale medico, che, stando a quanto riferito e confermato più volte allo scrivente, si vedrebbe negare un’indennità concordata e già riconosciuta a livello Regionale da oltre dieci anni.

Norme di comportamento per rendere efficaci le misure di quarantena attiva volontaria

Categoria: Notizie
Pubblicato: Martedì, 25 Febbraio 2020
Scritto da Super User

Tutti quelli che rientrano da aree internazionali o nazionali già definite a rischio e coloro che provengono da aree del Nord Italia interessate dall'espansione epidemica, che potrebbero avere inconsapevolmente avuto contatti con persone infette, anche in assenza di sintomi del CODIV-19 (febbre,mal di gola,rinorrea, difficoltà respiratoria , sintomatologia simil-influenzale, polmonite, ecc.)  e si sottopongono a misure di quarantena domiciliare fiduciaria, al fine di evitare l'eventuale trasmissione da virus ai propri congiunti o propri amici, devono osservare, oltre alle regole igeiniche (lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per 20/30 secondi, non toccarsi gli occhi, il naso,la bocca, coprire la bocca e il naso in caso di tosse, ecc.)alcune norme di comportamento:

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione