Joomla Vorlagen by User Reviews FatCow

TSO per minori

Categoria: Notizie Pubblicato: Lunedì, 16 Gennaio 2017 Scritto da Super User

Le recenti considerazioni in campo giuridico nazionale e internazionale mettono in crisi il concetto secondo il quale il consenso ad atti sanitari sui minori spetta ai genitori  o a chi ne governa la potestà genitoriale. Si parla sempre più di assenso/dissenso del minore maturo alle cure e non di consenso poiché si tende ad attribuire a questi capacità di intendere e volere (capacità naturale), pertanto il sanitario ha il dovere di recuperare e “tenere conto” della sua volontà.

 

Un’ulteriore considerazione importante è la valutazione del contesto familiare che potrebbe determinare una condizione di grave pregiudizio per la salute del minore, pertanto nelle situazioni riconosciute tali, è previsto l’intervento del Giudice Tutelare e nei casi più gravi, l’intervento del Tribunale per i Minori che è l’unico che ha potere sul diritto alla salute in situazione di pregiudizio.

Modalità di esecuzione

 

Minore “maturo”

Genitori

Procedura

Caso 1

Assenso

Consenso di entrambi

Visita e cura psichiatrica ambulatoria o ospedaliera

Caso 2

Assenso

Rifiuto di uno o entrambi, conflittualità che potrebbe costituire grave pregiudizio alla salute del minore

Intervento del tribunale per i minori

Caso 3

Dissenso

Rifiuto di uno o entrambi, conflittualità che potrebbe costituire grave pregiudizio alla salute del minore

Aso o Tso ospedaliero con segnalazione al tribunale per i minori.

Caso 4

Dissenso

Consenso di entrambi con situazione adeguata, collaborante, non pregiudizievole alla salute del minore

Aso o Tso ospedaliero o extraospedaliero

Caso 5

Dissenso

Consenso di entrambi, ma situazione ambientale pregiudizievole alla salute del minore

Intervento del tribunale per i minori

In questi casi il TSO va sempre formalizzato, descrivendo in dettaglio il contesto e le condizioni del minore.

La procedura è quella di norma, fatta salva la necessità che a convalidare la proposta del primo medico sia in prima istanza un neuropsichiatra infantile e solo in seconda istanza, qualora non fosse presente o disponibile la figura del neuropsichiatra, da uno psichiatra del DMS. Il TSO del minore deve essere eseguito nel SPDC dove è presente un reparto di pediatria, poiché è necessaria una corresponsabilità dell’area pediatrica nella gestione del minore nei luoghi di ricovero.

 

Visite: 2981

Commenti   

#1 profile 2018-11-02 13:03
Need cheap hosting? Try webhosting1st, just $10 for an year.

Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione