Joomla Vorlagen by User Reviews FatCow

Lettera indirizzata al Commissario Cotticelli dal Dr. Mario Balzanelli

Categoria: Notizie Pubblicato: Mercoledì, 20 Novembre 2019 Scritto da Super User

Di seguito il testo della lettera inviata al Commissario Cotticelli dal Dr. Mario Balzanelli Presidente Nazionale SIS 118

Illustre Commissario,

scrivo alla Sua autorevole attenzione rappresentandoLe grave situazione di disagio dei Sistemi di Emergenza Territoriale 118 (SET 118) della Regione Calabria.

Raccolte le dirette rappresentanze degli operatori tutti del Sistema, medici, infermieri ed autisti soccorritori, nonché  in particolare, i pareri esperti dei Direttori dei Sistemi Provinciali 118, tra cui i colleghi dott. Domenico Caglioti, in qualitàdi Presidente Regionale della SIS 118, dott. Riccardo Borselli in qualitàdi dirigente responsabile del Sistema 118 della provincia di Cosenza e dott. Gaspare Muraca, dirigente responsabile del Sistema 118 della provincia di Crotone, si evidenzia un reale rischio, giàparzialmente verificatosi, di abbandono in massa dal Servizio 118 da parte del personale medico, che, stando a quanto riferito e confermato piùvolte allo scrivente, si vedrebbe negare un’indennitàconcordata e giàriconosciuta a livello Regionale da oltre dieci anni.

Il 95% dei medici del SET 118 calabrese versa, contestualmente, in condizioni di permanente precarietàlavorativa: il 65% di questi, pur essendo giàda diversi anni titolare di rapporto a convenzione a tempo indeterminato, attende il passaggio alla dipendenza, mentre circa il 30%, pur in servizio da diversi anni, sempre con rapporto convenzionale, non risulta neppure titolare del ruolo (ciòa causa del mancato possesso del corso – e della relativa idoneità- per la Medicina Generale, obbligatoriamente previsto dalle normative vigenti, e perché  la Regione Calabria

non ha mai disposto una sanatoria che potesse consentire il transito dal contratto a tempo determinato a quello a tempo indeterminato dei medici i in possesso - da diversi anni - del corso di idoneitàal ruolo di Medico di Medicina di Emergenza Territoriale 118, titolo che, nello specifico, abilita questi colleghi a prendere servizio e ad essere pienamente operativi non solo nei Sistemi di Emergenza Territoriali, ma anche in ambito ospedaliero, particolarmente nelle Unità Operative di Pronto Soccorso-Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza).

Il Sistema 118 Calabrese, che sistematicamente fornisce all’utenza risposte tempo dipendenti e qualificate, peraltro ad isorirorse, negli ultimi dieci anni di dissesto sanitario, adesso è giunto allo stremo.

Mi viene segnalato un frequente riscontro di ambulanze vetuste che non vengono sostituite allo scadere del chilometraggio massimo consentito dalle norme, con conseguente potenziale rischio per l’incolumitàdegli occupanti (operatori e pazienti) nonché  di disservizio e spreco di denaro pubblico dovuto alle spese inappropriate di manutenzione.

Sono evidenziate da parte degli iscritti calabresi le tesse problematiche inerenti le misure incentivanti non corrisposte o sospese riguardo infermieri e autisti soccorritori.

Viene rapportata concomitante inadeguatezza dei sistemi informatici delle Centrali Operative 118, fermi a quelli del periodo iniziale del 1997, particolarmente dissonanti al cospetto delle rilevantissime evoluzioni tecnologiche più moderne, nonché dei presidi elettromedicali e delle attrezzature in dotazione.

Illustre Commisario,

come a Lei noto, non è compito di una SocietàScientifica entrare nel merito di questioni di stretta natura sindacale, cui, per gli aspetti citati, va rimandata la fase di analisi, verifica, contrattazione a livello degli enti preposti, in sede regionale ed aziendale.

Pur tuttavia, e compito di una SocietàScientifica, ed in questo caso della SIS 118, porgere alle Autorità competenti indirizzi di attenzione, anche e soprattutto da interpretarsi quali piùcogenti, al fine di evitare, riguardo gli indispensabili criteri di appropriatezza e di qualitàgestionale del servizio, un’ulteriore desertificazione delle piante organiche medico-infermieristiche dedicate oltre che, nel suo complesso, una pericolosa instabilità di Sistema che potrebbe esporre, in modo significativo concausale, ad eventi avversi, nell’interesse esclusivo della tutela della salute e della vita dei cittadini calabresi.

La ringrazio per gli interventi che vorrà porre in essere al riguardo.

Cordiali saluti

Mario Balzanelli

Presidente Nazionale SIS 118

 

 

 

 

Visite: 1374

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione